Home SVIZZERA Polcantonale Grigioni, nuovo modello secondo àmbiti di impiego

Polcantonale Grigioni, nuovo modello secondo àmbiti di impiego

Nuova uniforme a partire dall’autunno, in analogia a quella che sarà adottata in 15 altri corpi svizzeri di polizia; introduzione da martedì 1.o ottobre – tema già noto – del percorso formativo di base della durata di due anni (in questo caso, con corsi nel primo anno al “Centro regionale formazione” in Amriswil, poi con dislocazione al corpo di appartenenza ed infine con esame federale); sviluppo della generazione della fiducia tra i cittadini. Tre i temi di riferimento trattati venerdì scorso, all’“Auditorium” della “Banca cantonale Grigioni” in Coira, durante la cerimonia di promozione ufficiale all’interno della Polcantonale Grigioni, da Walter Schlegel comandante e da Peter Peyer consigliere di Stato, a rigore di quanto è in fase progettuale sulla scorta sia del programma governativo 2017-2020 sia del rapporto “Polizia Grigioni 2015plus”, in prospettiva di evoluzione dall’organizzazione odierna (e risalente agli Anni ’70), secondo sistema delle stazioni di polizia disseminate sul territorio, ad un modello connesso con gli àmbiti di impiego. Fronte promozioni: 28 quelle ordinarie (tre anni di servizio per diventare appuntati, sei anni di servizio per diventare caporali, 10 anni di servizio ed esame per diventare sergenti), 18 quelle in base alla funzione (promozione di appartenenti al corpo che, nel corso dell’ultimo anno, hanno assunto funzioni legate ad un grado superiore), una in incorporazione (agente proveniente da altri corpi e che presta giuramento alla bandiera del corpo). In immagine, Walter Schlegel.