Home REGIONI Paradiso, con Mario Giubbilei la testimonianza di… due vite

Paradiso, con Mario Giubbilei la testimonianza di… due vite

Vive da tempo alla “Residenza Paradiso” in Paradiso, ospite lungodegente in quella che è una struttura per anziani, pur essendo nemmeno 51 le sue primavere. Vive lì perché diventato tetraplegico per un incidente occorsogli sul finire del dicembre 2015, mentre stava transitando in bicicletta nella zona di Monteceneri frazione Sigirino, a ridosso del Vedeggio; e testimonianza sia del dolore sia della sua “seconda vita” ha voluto portare ieri, mercoledì 6 marzo, il “momò” Mario Giubbilei, in conferenza alla Sala multiuso comunale di Paradiso. Presenti Ettore Vismara e Luciano Di Simone, rispettivamente sindaco e municipale di Paradiso, e numerosi gli intervenuti (tra di loro, Alessandra Vescovo e Morena Diaco, collaboratrici dell’istituto di degenza); in “Un secondo… Due vite”, Mario Giubbilei ha raccontato i momenti dei suoi tempi da appassionato agonista e quelli successivi all’immediata certezza del non essere più in grado di correre e di camminare; “A darmi la forza di reagire è stata l’idea di veder crescere mio figlio”. Al termine dell’incontro, il primo di un ciclo programmato nella ricorrenza del quarto di secolo dall’apertura della casa anziani “Residenza Paradiso”, commozione ed applausi.