Home REGIONI Paradiso, ai neo18enni un «Benvenuto» e l’invito a… darsi da fare

Paradiso, ai neo18enni un «Benvenuto» e l’invito a… darsi da fare

Molti diritti in più, ed anche qualche dovere in più: a ricordarlo, durante la tradizionale cerimonia svoltasi giorni addietro a Paradiso, il sindaco Ettore Vismara nel rivolgersi ai neo18enni, il cui ingresso formale nella società civile (Comune, Cantone e Confederazione) come membri attivi di ciascuna delle tre realtà è stato salutato in presenza degli altri municipali e del segretario comunale. “In un futuro non tanto lontano – questo il concetto espresso – chi giunge oggi alla maggiore età verrà forse chiamato a governare ed a gestire il Paese; per questo motivo sono importanti la conoscenza e la partecipazione alle attività, alla politica ed alla vita amministrativa del proprio Comune”; e proprio ad una disponibilità “che a volte è necessità” ha fatto appello il sindaco, offrendo quale contropartita la conferma dell’impegno ad una “particolare attenzione ai problemi giovanili”. In sintesi: “Paradiso è punto di incontro per culture e per storie diverse: proprio dai giovani adulti ci aspettiamo una presenza quale elemento dinamico dello sviluppo e della società”. In immagine, il gruppo dei neo18enni con le autorità.