Home CONFINE Oltrona di San Mamette (Como): cadavere in un appartamento, ipotesi omicidio

Oltrona di San Mamette (Como): cadavere in un appartamento, ipotesi omicidio

180
0

(ULTIMO AGGIORNAMENTO, ORE 10.22) Nessuna ipotesi da escludersi, prevalendo tuttavia ed al momento quella dell’omicidio, sulla scorta della scoperta del cadavere di un 43enne nell’appartamento di quest’ultimo ad Oltrona di San Mamette (Como), zona di via Guglielmo Marconi, lato del paese verso la Strada provinciale numero 23 “Lomazzo-Bizzarone”: come da evidenze conseguenti alla ricognizione condotta da effettivi dell’Arma dei Carabinieri (sul posto uomini dalle stazioni di Cantù e di Appiano Gentile) intorno alle ore 5.00, il corpo era riverso sul pavimento del salotto, varie le macchie di sangue all’intorno, immediatamente riscontrabile sul petto dell’uomo una lesione presumibilmente causata da arma da taglio. La vittima, come risulta al “Giornale del Ticino”, è stata identificata nella persona di Manuel Millefanti, figura a quanto pare assai nota nella zona.

A lanciare l’allarme ed a condurre sul posto gli inquirenti è stata stamane la madre del 43enne: a rigore di una prima ricostruzione, la donna – che vive in un’altra abitazione, ma a breve distanza dal luogo in cui si è consumata la tragedia – avrebbe ripetutamente tentato di mettersi in contatto telefonico con il congiunto e si sarebbe stupita dell’assenza di risposte, tanto da decidere di accertare la situazione prima bussando alla porta dell’appartamento di via Guglielmo Marconi e poi aprendo con proprie chiavi; quale alternativa, fonti locali indicano che Manuel Millefanti avrebbe messo in allarme la madre telefonandole attorno alle ore 4.40 e dicendole di essere stato accoltellato. L’accesso all’area attorno alla villetta è stato interdetto.

In funzione dell’ipotesi omicidiaria, ricerche sono state attivate nella cerchia dei contatti del 43enne; in tale chiave, le indagini si indirizzerebbero verso ambienti dello spaccio di sostanze stupefacenti.