Home CRONACA Niente pace sotto il San Gottardo: colonne di là, colonne di qua

Niente pace sotto il San Gottardo: colonne di là, colonne di qua

29
0

(ULTIMO AGGIORNAMENTO, ORE 13.06) Pari a zero è la differenza, fra l’altr’ieri ed oggi, in chiave di traffico sangottardiano: colonne c’erano alla vigilia di Ferragosto, colonne ci sono stamane, ed ancora in entrambe le direzioni, lungo l’asse della A2 ed in ispecie a ridosso dei portali nord e sud della galleria. Stato dell’arte: direzione Svizzera interna, tra lo svincolo per Quinto e quello per Airolo, coda per quattro chilometri e tempi di superamento dello scoglio nella misura di 50 minuti; probabile la chiusura dell’ingresso ad Airolo; direzione Ticino, tra l’uscita per Silenen frazione Amsteg e lo svincolo per Göschenen-Casinotta, coda per sei chilometri e tempi di transito attorno ai 60 minuti. Zero alternativa, in termini di risparmio di tempo e di energie, sulla viabilità ordinaria per incolonnamenti registrati già a partire dall’abitato di Erstfeld-Primocampo. Imbottigliamenti anche a sud di Mendrisio in direzione Italia; consigliabile l’accesso alla frontiera via Cantonale o seguendo la A394 sino a Stabio

Previous articleLocarno, a “Festival” finito torna il “kolossal” dei cantieri stradali
Next articleObfelden: Segway-Fahrer nach Verkehrsunfall verstorben