Home ECONOMIA Nero cupo nelle Borse: Zurigo arretra ma non crolla, sbandamento a New...

Nero cupo nelle Borse: Zurigo arretra ma non crolla, sbandamento a New York

38
0

(ULTIMO AGGIORNAMENTO, ORE 20.02) In pieno “tunnel” per gran parte dell’odierna seduta, il listino primario della Borsa di Zurigo si è fatto artefice del proprio destino nel finale, gettando qua e là i bengala nella speranza di trovare terreno solido e di limitare almeno i danni: dopo aver toccato quota 10’041.52 punti appena dopo mezzogiorno, lo “Swiss market index” è riuscito almeno a recuperare un’ottantina di punti stabilizzandosi in perdita nella misura dello 0.79 per cento a 10’126.99 punti, in ciò sostenuto da “Nestlé Sa” e da “Novartis Ag” (più 0.76 e più 0.13 per cento rispettivamente) e con l’apporto di “Swiss Re Ag” il cui ruolo da capofila (più 1.49) è mero e parziale rimbalzo dal cedimento accusato ieri. In difficoltà “Partners group Ag” (meno 4.30) e l’ormai esausto titolo “Credit Suisse group Ag” (meno 4.32 per cento a 3.83 franchi il pezzo). Rosso in larga prevalenza nell’allargato; “Medartis group Ag” (più 2.67 per cento) fra i non molti titoli a salvarsi. Dalle altre piazze: Dax-40 a Francoforte, meno 1.71; Ftse-Mib a Milano, meno 2.40; Ftse-100 a Londra, meno 1.77; Cac-40 a Parigi, meno 1.53; Ibex-35 a Madrid, meno 1.91. Altamente deficitaria la situazione a New York: Nasdaq, meno 3.40; “Dow Jones”, meno 1.99. Cambi: 95.79 centesimi di franco per un euro; 97.93 centesimi di franco per un dollaro Usa; a 18’762.44 franchi il controvalore teorico del bitcoin.

Previous articleMarnate (Varese), “scooter” contro auto: muore sul colpo un 55enne
Next articleL’editoriale / Il docente è un porco (e si sapeva). Ma la colpa è sempre di “altri”