Home GRIGIONI ITALIANO Muri a secco, tutela cofinanziata in sei realtà del Grigioni italiano

Muri a secco, tutela cofinanziata in sei realtà del Grigioni italiano

Sei i Comuni del Grigioni di lingua italiana – in ordine alfabetico: Brusio, Castaneda, Poschiavo, Santa Maria in Calanca, San Vittore e Soglio – che figurano tra le realtà destinatarie di un contributo del Cantone per il rinnovamento dei muri a secco, strutture presenti in varie regioni e la cui importanza è data, di luogo in luogo, dall’essere punti confinari e/o manufatti di sostegno, dal rappresentare testimonianze di coltivazioni tradizionali e, ancora, dal garantire una valenza paesaggistica e/o storico-culturale e/o ambientale. L’importo complessivo messo a disposizione per l’anno 2019 ammonta a circa 820’400 franchi, mentre da prestazioni proprie o di terzi deriva il finanziamento per circa 1’130’000 franchi sui costi globali del progetto; interessati anche i Comuni di Andeer, Albula-Alvra, Casti-Wergenstein, Coira, Domleschg, Donat, Felsberg, Haldenstein, Jenins, Malans, Scuol, Scharans, Sumvitg, Trimmis, Vals, Valsot, Zernez e Zillis, per un totale di 2.66 chilometri lineari.