Home REGIONI Morbio Inferiore, tre su quattro dicono «no» al nuovo “Ecocentro”

Morbio Inferiore, tre su quattro dicono «no» al nuovo “Ecocentro”

381
0

Decisamente fuori dagli obiettivi dei cittadini di Morbio Inferiore, o quantomeno di una larga maggioranza dei medesimi, il progetto per la realizzazione di un “ecocentro” comunale sul quale l’autorità politica era intenzionata ad investire 2’260’000 franchi. Sorprendente per proporzioni il riscontro ottenuto oggi alle urne dai promotori del “referendum”, capaci di raccogliere 741 firme e di consolidarle in 1’223 consensi per un effettivo 72.03 per cento di “no” contro 475 “sì” per il 27.97 per cento. Fra gli argomenti opposti: il costo del progetto (“Uno fra i più alti in Ticino”), la relativa facoltà di accesso (“Sole 15 ore la settimana per carta, Pet e plastica”), il maggior tasso di inquinamento e di inquinamento fonico in una zona residenziale oltre che prossima ad aree in parte riqualificate ed in parte da riqualificarsi “a verde”, l’ipotizzato incremento nei costi di gestione (“100’000 franchi in più l’anno”) ed il parimenti ipotizzato peggioramento nel servizio di prossimità.