Home CRONACA Massagno: rogo doloso, 16 intossicati. Responsabili già in manette?

Massagno: rogo doloso, 16 intossicati. Responsabili già in manette?

(ULTIMO AGGIORNAMENTO, ORE 11.08) Prima e rapida svolta nelle indagini a margine dell’incendio divampato intorno alle ore 22.30 di ieri, domenica 26 maggio, a partire dagli scantinati di una palazzina di via Ceresio 8 a Massagno: due, forse tre persone sono in stato di fermo, ed anzi starebbero già rispondendo alle domande degli inquirenti (il “dossier” è nelle mani del procuratore pubblico Roberto Ruggeri), in quanto presunti responsabili di un atto che sin dai primi istanti era stato qualificato come doloso. Ipotesi primaria di reato: incendio intenzionale. Si sono nel frattempo delineate – ed in forte aggravamento rispetto alle prime indicazioni di fonte ufficiale – le conseguenze su doppio fronte: ben 16 le persone trasferite in ospedale, su intervento degli operatori della “Croce verde” di Lugano, per sintomi di intossicazione da fumo; pur essendo stato domato l’incendio dai Pompieri di Lugano, intervenuti “in uno” con effettivi di Polcantonale e Polcom Lugano, l’edificio rimane tuttora inagibile. 32 in tutto le persone cui i responsabili della Protezione civile, dopo sgombero forzato, hanno messo a disposizione strutture di accoglienza temporanea; alcuni tra i residenti hanno tuttavia preferito trovare alloggio in abitazioni di parenti o di conoscenti.