Home CRONACA Incassi “facili” dalle compagnie assicurative: due in manette

Incassi “facili” dalle compagnie assicurative: due in manette

Truffa e falsità in documenti gli addebiti contestati ad un cittadino svizzero e ad un cittadino italiano che, come indicato in odierna nota-stampa del ministero pubblico, sono stati tratti in arresto martedì 2 aprile nel contesto dell’indagine su presunti raggiri ai danni di alcune compagnie assicurative. Entrambi i soggetti, che sono residenti nel Luganese, restano in carcere causa conferma della restrizione della libertà da parte del giudice dei provvedimenti coercitivi; ignote, per il riserbo dovuto ad esigenze di istruzione dell’inchiesta, la durata delle azioni truffaldine poste in opera e l’entità dell’indebito profitto. “Dossier” nelle mani della procuratrice pubblica Raffaella Rigamonti.