Home CULTURA Impressionismo ad Ascona, due capolavori per… sette domeniche

Impressionismo ad Ascona, due capolavori per… sette domeniche

Negli ambienti dell’“Hôtel Castello del sole” in Ascona (via Muraccio 142), da domani ovvero domenica 2 maggio e per sette domeniche sino a quella del 13 giugno compresa, in visione ad accesso pubblico – regolamentato ex-norme covidiane – due straordinari dipinti che giungono dalla “Collezione Emil Bührle”, la stessa da cui nell’autunno 2020 erano state “attinte” tre opere della cui presenza poterono godere in 300 o forse 305 ma quelli soltanto, a gruppi di 10, sempre per le note limitazioni. Sempre l’Impressionismo al centro dell’attenzione, e si parla qui di materiali che raramente uscirono dalle sale private (tra l’altro, gran parte di quanto raccolto negli anni dall’industriale Emil Georg Bührle è destinato al trasferimento sotto il tetto della “Kunsthaus” di Zurigo, già in autunno, dopo lunga permanenza in una villa privata): “Camille au jardin”, per la firma di Claude Monet, anno 1873, e “L’Olivette”, per la firma di Vincent van Gogh, anno 1889. Sia l’uno sia l’altro lavoro non faranno parte della collezione in approdo alla “Kunsthaus”; opportunità dunque quasi unica. Visite guidate a gruppi di 10 persone, da programmarsi, con prenotazione sul sito InterNet www.terreniallamaggia.ch; accesso per l’appunto la domenica, ore 10.00-12.00 e 13.30-15.30. Se solo si ha piacere, vale la pena di mettersi in lista. In immagine, “Camille au jardin”.