Home SPORT Hockey Terza lega / Ascona e Nivo, sfida a distanza nei “Masterround”

Hockey Terza lega / Ascona e Nivo, sfida a distanza nei “Masterround”

0

Ascona Rivers contro EngelbergTitlis, Uzwil e ZernezCernezzo; Nivo contro Samedan, WilenNeunforn e Grasshoppers-2 ZurigoKüsnacht. Quali che siano le effettive intenzioni dei vertici delle due società ticinesi in lizza, sussistendo anche il diritto a rinunciare ad un salto di categoria benché lo si sia eventualmente conquistato sul ghiaccio, in discreta salita si annunciano i due “Masterround” in cui le migliori dei quattro gruppi est nell’hockey di Terza lega; da un lato per la nota solidità di due collettivi grigionesi con i quali esiste tra l’altro uno storico interscambio di esperienze, dall’altro perché delle compagini provenienti dal gruppo 3-est e dal gruppo 4-est si sa poco o nulla, statistiche a parte. Un bel rebus, proprio sul finire della stagione crivellata da rinvii, sospensioni ed annullamento del calendario per intere settimane.

Con ordine, dunque, ed avantutto un passo indietro. Fra le otto ticinesi sfidatesi nel gruppo 1-est, qualificazione centrata da Ascona Rivers e Nivo davanti a Cramosina, ValleVerzasca Rivers, Blenio e ValleMaggia Rivers; per dire del livello della competizione nel complesso, pur avendo chiuso con sole tre vittorie contro sette sconfitte, i ValleMaggia Rivers sono andati al saldo con differenza-reti a scarto minimo (38 segnate, 45 subite, “meno sette”); per completezza, al Cramosina l’onore del miglior attacco (7.67 goal per incontro; il Nivo si è fermato a 7.60), degli Ascona Rivers la miglior difesa (2.50 goal subiti per incontro). Nel gruppo 2-est, dove discorso a parte hanno formato gli incontri cosiddetti “amichevoli” perché disputati durante il periodo covidiano ma con il beneficio della norma “ad esclusione”, qualificazione mancata dalle compagini italofone ovvero Poschiavo e Bregaglia, rispettivamente terzo e quinto; accesso al “play-off”, invece, per Samedan e ZernezCernezzo, nove e 10 partite giocate in via ufficiale, corsa perfetta nel primo caso (media 3.000 punti per incontro) e di poco peggiore nel secondo (2.600 punti per incontro); 65-11 e 56-25 le statistiche di attacco e difesa, oggettivamente poderoso il Samedan con tre elementi di punta di cui due – Rafael Heinz e Marco Tosio – in traslazione dall’ossatura del Sankt Moritz di Seconda lega; punto comune fra le due formazioni è la qualità offerta dai rispettivi portieri, Pascal Schärli per il Samedan e Joannes Könz per lo ZernezCernezzo, 1.28 e 2.41 goal. Non è molto, ma qualche riferimento almeno si ha.

Nebbia fitta, al di là di quel che traspare dalle statistiche e dal comportamento tenuto durante il campionato 2021-2022, per quanto riguarda le altre squadre. Dal gruppo 3-est, quattro prequalificate – e tutte con “record” superiore ai due punti per partita – ovvero EngelbergTitlis, Grasshoppers-2 ZurigoKüsnacht, Urdorf ed Akademischer Zurigo; spareggi-crivello essendo due soli i posti nel prosieguo del torneo, serie sul 2-0 (6-4, 7-4) per l’EngelbergTitlis sull’Akademischer Zurigo, “bella” invece necessaria per il 2-1 (1-4, 4-3 ai rigori, 3-2) nel ciclo a favore del Grasshoppers-2 ZurigoKüsnacht a danno dell’Urdorf; Yanick Kuster ed Ambros Hees (28 e 26 punti rispettivamente) i più produttivi nelle file dell’EngelbergTitlis, mentre bisogna scendere al 10.o posto tra i marcatori del raggruppamento per trovare il primo nome iscritto in nome del Grasshoppers-2 ZurigoKüsnacht nella persona di Emanuel Kutil, 14 goal e tre assist in tutto. Dal gruppo 4-est, infine, l’accoppiata WilenNeunforn-Uzwil, compagini rispettivamente prima (“record” di 11-1) e terza (“record” di 8-4) ed uscite a loro volta dal pre-“play-off” con serie chiuse sul 2-0 (5-3, 4-1 sul Flims e 3-2, 7-0 sul Winterthur2). Circa l’Uzwil bastino i nomi di Yves Breitenmoser (per più di un decennio in Prima lega tra Herisau, Uzwil e Rheintal; nel caso del WilenNeunforn, dirà qualcosa l’identità del quasi 37enne Philipp Bucher, 37 punti in 145 partite della cadetteria, 308 punti in 287 partite di Prima lega (un titolo di categoria in maglia Frauenfeld), 565 punti in totale tra Prima e Quarta lega.

Da oggi, ad ogni modo, la parola va alla pista. Il programma: nel “Masterround A”, EngelbergTitlis-ZernezCernezzo (oggi) ed Ascona Rivers-Uzwil (oggi); nel “Masterround B”, Samedan-Grasshoppers2 ZurigoKüsnacht (oggi) e WilenNeunforn-Nivo (domani). Attenzione: sono tutte partite “secche”, due in casa ed una fuori per gli Ascona Rivers, una in casa e due fuori per in Nivo; ogni mezzo punto può cambiare il corso della storia…

Previous articleHockey Nl / Il Ticino ci prova ma non ci riesce: doppio kappaò
Next articleScuola di polizia 2022, da martedì 60 allievi al primo cimento