Home SPORT Hockey Nl / Ticino a testa alta, anche l’Ambrì torna in rotta...

Hockey Nl / Ticino a testa alta, anche l’Ambrì torna in rotta da “play-off”

Merce rara da un pezzo, cinque punti su sei nelle mani delle ticinesi dell’hockey di National league; rara e preziosa anche nei messaggi che Inti Pestoni e Luca Fazzini, ciascuno per quota propria, continuano a spedire a Patrick Fischer incauto selezionatore della Nazionale rossocrociata, facendo presente che ogni 60 minuti ciascuno di essi timbra con un mattoncino a referto e che, come avrebbe detto Totò, è la somma che fa il totale, concetto tutt’altro che delapalissiano. Ad ogni buon conto, in visione d’insieme si trae un bel respiro giacché al rafforzato nono posto dei bianconeri si aggiunge da stasera il 10.o posto dei biancoblù, andati allo scavalcamento del Berna dove potrete immaginare quale e quanto sia il malumore, e si formulano voti augurali acciocché esso peggiori soltanto.

Lugano-Berna 3-2 – Meritato il successo dei ceresini, non foss’altro che per i 54 tiri prodotti (contro 34) in una sofferta rimonta dallo 0-2 (12.23, Timothy Kast; 20.58, Cory Conacher); di Luca Fazzini (14.a rete personale, 35.45) e Calvin Thürkauf (55.14). Supplementare con nervi tesissimi, a gioco fermo giungerà anche una penalità maggiore contro la panca bianconera; ai rigori, di giustezza Mark Arcobello e Romain Loeffel, dall’altra parte solo il segno di Christian Thomas.

AmbrìPiotta-Davos 3-2 – Inti Pestoni (10.13) e Steve Moses (17.11) quale forza di opposizione ad uno straripante Matej Stransky (13.00 e 27.25) nella partita che potrebbe segnare un nuovo discorso nella stagione dell’AmbrìPiotta, parlandosi almeno dell’approccio alla porta di servizio del “play-off”; per il colpo da tre punti giunge il timbro di Dario Bürgler (52.43). Confronto quasi sempre in pieno controllo da parte dei leventinesi, scarto netto (41-26) nelle conclusioni, troppi rischi presi su penalità minori francamente evitabili.

I risultati – AmbrìPiotta-Davos 3-2; FriborgoGottéron-RapperswilJona Lakers 3-2 (al supplementare; decisivo Julien Sprunger, tra l’altro autore di una doppietta); ServetteGinevra-BielBienne 3-2 (al supplementare; padroni di casa in aggancio sul 2-2 al 59.02 ed in sorpasso al 61.37); Lugano-Berna 3-2 (ai rigori); Zugo-Scl Tigers 8-2 (quaterna di Gregory Hofmann, un goal ed un assist per Dario Simion).

La classifica per media-punti – FriborgoGottéron 2.079 punti; Zugo 2.053; RapperswilJona Lakers 1.927; Zsc Lions 1.825; BielBienne 1.800; Davos 1.625; ServetteGinevra 1.525; Losanna 1.514; Lugano 1.436; AmbrìPiotta 1.225; Berna 1.205; Scl Tigers 0.780; Ajoie 0.486.

Articolo precedenteHockey Sl / Rockets, sogni di vittoria infranti. Ad un secondo dalla sirena
Articolo successivoHockey Msl / Corsa al “play-off”, certezze acquisite solo per quattro squadre