Home CRONACA Gestione forestale, Kazakistan e Kirghizistan a lezione in Ticino

Gestione forestale, Kazakistan e Kirghizistan a lezione in Ticino

La gestione ed il controllo puntuale sui boschi, con specifica attenzione per le aree che meritano tutela per la biodiversità, al centro della visita che i membri di due delegazioni di Kazakistan e Kirghizistan hanno effettuato nei giorni scorsi in Ticino, su invito dei vertici dell’Ufficio federale ambiente e nel quadro di una missione di approfondimento in corso tra Italia e Svizzera. Gli ospiti sono stati guidati in escursioni lungo la ValleMaggia, con tappe in golena e nella zona di Boschetto (Comuene di Cevio) ed istruzione sul progetto della riserva forestale della Valle di Lodano, di prossima candidatura per un eventuale inserimento nel panorama delle faggete europee primarie e vetuste che è parte del cosiddetto “patrimonio naturale” Unesco; in un secondo tempo l’accesso alle Bolle di Magadino ed al territorio del Parco del Piano di Magadino e nuovo ciclo di istruzione sull’attività dell’“Istituto di ricerca Wsl” a Cadenazzo, con accenni al ruolo assegnato al “Museo cantonale di storia naturale” in Lugano. Utile la collaborazione di rappresentanti di vari tra enti ed associazioni (“Pro natura”, Wwf, Cas, “Gruppo educazione ambientale della Svizzera italiana-Geasi”, “Alleanza territorio e biodiversità”, “Centro natura ValleMaggia”, “Associazione per la protezione del patrimonio artistico ed architettonico di ValMaggia-Apav” e Patriziato di Lodano. Nella foto, un momento della visita; altre immagini sulla nostra pagina “Facebook”.