Home CONFINE Filo di nota / Prodotto farlocco. Ma per dire le cose ci...

Filo di nota / Prodotto farlocco. Ma per dire le cose ci sono modi e modi

63
0

Quanto senso abbia la sventagliata di entusiasmo sul “Natale dei laghi”, sorta di alleanza tra Varese, Lecco, Lugano e Cernobbio (Como) in termini promozionali per le quasi imminenti festività, è presto detto: pochino davvero, definendosi per ora tale collaborazione nelle forme dello sforzo promozionale comune (in pratica, a Lugano ti diranno: “Sa che si celebra il Natale anche a Lecco?”; ed a Lecco faranno lo stesso con Varese; ed a Varese citeranno Cernobbio; ed a Cernobbio suggeriranno di fare un salto oltre la frontiera. Uh, ma dai, grazie dell’info, è una scoperta sensazionale) con l’ennesimo sito InterNet messo lì “pour épater la bourgeoisie” e con l’ovvio, invariabile, immancabile concorso fotografico. Sorprende, tuttavia, la sparacchiata di Alessandro Rapinese neosindaco di Como che, di fatto, riconosce soltanto Lugano quale sua realtà eventualmente interlocutrice: “L’unico lago che conosco è quello di Como; Cernobbio, Lecco e Varese non hanno laghi”. Frasi buone quando si è consigliere comunale di opposizione, come Alessandro Rapinese fu sino ad or è qualche mese; in veste istituzionale, da chi rappresenta 83’000 e passa abitanti ci si aspetta altro, e di ben diverso, per toni e per contenuti. Nella foto, Alessandro Rapinese.

Previous articleLocarno: auto ruote all’aria, conducente contusa, danni contenuti
Next articleSachseln (Kanton Obwalden): Polizeihund Quandos stellt drei mutmassliche Nordafrikanische Einbrecher