Home CRONACA Fatta l’“AlpTransit” del Ceneri. A sud di Lugano, buio e amen

Fatta l’“AlpTransit” del Ceneri. A sud di Lugano, buio e amen

Con il transito del primo treno-merci alle ore 11.34 in direzione sud, la nuova galleria ferroviaria di base al Monte Ceneri – opera la consegna del cui cantiere aveva avuto luogo tre giorni or sono – è stata inaugurata stamane in presenza di varie autorità tra cui Norman Gobbi, presidente del Consiglio di Stato, ed un paio di consiglieri federali. Secondo la nota versione formulata vari decenni addietro ed approvata 28 anni or sono, il sistema della trasversale “AlpTransit” sarebbe da considerarsi completata; asserzione che in realtà confligge con il concetto stesso di attraversamento della Svizzera per flussi più intensi di passeggeri e di merci, trovando tale progetto il capolinea effettivo a Lugano e con una strozzatura a sud – ancora in territorio ticinese – che verrà risolta solo fra il 2040 ed il 2045, in ogni caso non trovando per ora progettazione in sviluppo funzionale (vale a dire senza addensamento sul nodo di Milano) oltre il confine.

Oltre a rappresentanti delle maestranze, fra gli intervenuti alla cerimonia – per forza di cose con programma liofilizzzato – Vincent Ducrot e Dieter Schwank, rispettivamente amministratori delegati di Ffs ed “AlpTransit San Gottardo Sa”. Benefici sottolineati ed invero arcinoti: riduzione sensibile dei tempi di percorrenza fra le stazioni di Bellinzona, Locarno e Lugano (in sostanza, rafforzamento del sistema di trasporto celere delle persone; capacità delle linee e disponibilità di vettori sono tuttavia un altro paio di maniche); implementazione del corridoio per le merci sul tracciato da Rotterdam a Genova; sostegno alla politica ambientale con trasferimento delle merci (ma anche delle persone, negli auspici di taluni) dalla strada alla ferrovia. I primi effetti saranno registrabili, secondo previsioni, a partire dal prossimo cambio di orario ufficiale, ovvero poco prima di metà dicembre. Il transito del primo convoglio passeggeri a lunga percorrenza è previsto per domenica 13 dicembre, seconda giornata delle celebrazioni inaugurali.