Home CRONACA Covid-19 in Ticino, 60 le vittime: uno su 20 non ce la...

Covid-19 in Ticino, 60 le vittime: uno su 20 non ce la fa

(ULTIMO AGGIORNAMENTO, ORE 18.26) Dicono che in Italia siasi prossimo il picco dell’epidemia, dal che potremmo dedurre analoga condizione in divenire nel Ticino che in misura massiccia venne “riverberato”; nel frattempo sono da piangersi altre sette vittime nello spazio di 24 ore, altri sette tra uomini e donne che al Covid-19 nemico invisibile hanno dovuto soccombere, 60 in totale quando sul calendario si fissa il primo mese dalla rivelazione del caso numero uno. 60, in un Cantone con la più alta incidenza di casi rispetto alla popolazione: dallo Stato maggiore cantonale di condotta giunge infatti anche conferma di un incremento massiccio nel numero dei contagiati, 153 in più nello stesso periodo ovvero balzo pari al 12.74 per cento e dato totale che si fissa a quota 1’354. Nei fatti, il tasso di mortalità si fissa al 4.43 per cento, valore sensibilmente più alto rispetto alla media federale laddove si evidenzia un dato attorno all’uno per cento (9’765 i casi attestati, 103 le vittime non considerandosi le altre 49 risultanti dal computo sulla somma – non ufficiale – dei dati provenienti dai singoli Cantoni). A complemento, come da evidenze riferite nel pomeriggio: 306 i ricoverati (22.60 per cento sul totale, non potendosi computare al momento coloro che sono tecnicamente guariti), e di questi 306 ben 57 (quasi uno su cinque) si trovano in cure intensive.