Home CRONACA Monte Ceneri, da un’esercitazione militare il rogo del “Monna Lisa”

Monte Ceneri, da un’esercitazione militare il rogo del “Monna Lisa”

(ULTIMO AGGIORNAMENTO, ORE 10.34) Sarà la giustizia militare a coordinare le attività di indagine sull’incendio che fra le ore 21.45 di ieri e le ore 2.15 circa di oggi ha devastato lo stabile dell’ex-postribolo “Monna Lisa” sul versante nord della Cantonale del Ceneri, in territorio comunale di Gambarogno frazione Contone: il rogo, come riferiscono stamane fonti della Polcantonale in conferma di quanto pubblicato dal “Giornale del Ticino” nell’immediatezza dell’accaduto, si è infatti sviluppato “nel contesto di un’esercitazione militare”, sulla parte a nord dell’edificio, propagandosi ad uno stabile adiacente ed all’area boschiva. Sempre come qui anticipato, non vi sono né feriti né intossicati. Via Monte Ceneri, che dalle ore 22.00 circa era stata chiusa al traffico nel tratto dal punto di valico all’intersezione per l’abitato di Robasacco, è stata riaperta in entrambe le direzioni di marcia solo intorno all’alba, dunque tre ore circa dopo la fine degli interventi per lo spegnimento dei focolai e per la messa in sicurezza dell’area. Sul posto hanno operato effettivi dei Pompieri Bellinzona (16 uomini con sette veicoli), Pompieri Cadenazzo (12 uomini con cinque veicoli), Pompieri Ffs con il treno di spegnimento e militari con l’utilizzo di un’autobotte; coordinamento Polcantonale, in supporto agenti di Polcom Bellinzona e Polmilitare.

Articolo precedente“Swiss market index”, altro primato storico: quattro punti a quota 12’000
Articolo successivoCovid-19 in Ticino, linea spezzata: risalgono ricoveri e contagiati