Home CRONACA Brucia un camion, A2 in “tilt” al San Gottardo. Chiusa e poi...

Brucia un camion, A2 in “tilt” al San Gottardo. Chiusa e poi riaperta la galleria

(ULTIMO AGGIORNAMENTO, ORE 16.55) Non per diletto, ma a causa di ormai quotidiani problemi accidentali, il lungo e forzato soggiorno di centinaia di vetturali bloccati questa mattina, e sin verso le ore 16.00, sull’asse della A2, interessati amendue i portali al San Gottardo ma soprattutto la direttrice verso sud. All’origine del blocco alla circolazione l’incendio di un autoarticolato – nessun ferito, nessun ustionato, nessun intossicato; il conducente si è messo in salvo dopo aver visto una nuvola di fumo uscire dal vano-motore – in territorio urano, fra lo svincolo per Göschenen-Casinotta e quello per Wassen, episodio occorso alle ore 10.19 circa ed in séguito al quale si è resa necessaria la chiusura della galleria. Rilevazioni ultime:

a) galleria riaperta al transito nei due sensi, di fatto a partire dalle ore 14.00 circa;

b) in direzione nord, nel tratto compreso fra l’uscita di Quinto e l’imbocco del “tunnel”, colonne per quattro chilometri; nel tratto successivo all’uscita dalla galleria, ossia tra lo svincolo per Göschenen-Casinotta e quello per Silenen frazione Wassen, circolazione fortemente rallentata; fra lo svincolo per Silenen frazione Wassen e quello per Amsteg, circolazione interdetta almeno sino alle ore 18.00 (il flusso veicolare via Passo del San Gottardo è indirizzato su viabilità ordinaria sino alla prima uscita autostradale utilizzabile, con raccomandazione tuttavia di utilizzo della Cantonale sino al piano o di cercare un percorso alternativo via A13); nella medesima direzione, divieto di transito per i mezzi pesanti a partire dallo svincolo per Bellinzona-nord e sino al portale sud della galleria; chiuso in entrata lo svincolo di Airolo; inoltre, fra il raccordo per Bellinzona-sud ed il raccordo per Bellinzona-nord tra A2 ed A13 sussistono situazioni di pericolo a causa di materiali dispersi sulla carreggiata;

c) in direzione sud, nel tratto dallo svincolo per Silenen frazione Wassen al portale nord del “tunnel”, colonne ora ridottesi in sviluppo da cinque a tre chilometri (suggerito l’utilizzo della viabilità ordinaria ma solo per il traffico locale, registrandosi imbottigliamenti già a partire da Erstfeld-Primocampo e sino a Göschenen-Casinotta).

In immagine, consueta visione da posteggio obbligato sul tratto finale dell’ascesa verso il “tunnel”, versante ticinese.

Articolo precedenteBellinzona, doppio cantiere notturno con blocco della viabilità
Articolo successivoFronte Covid-19, lieve peggioramento (e due ricoverati) in Ticino