Home CRONACA Bellinzona, morta la 19enne scaricata da un’auto davanti al “San Giovanni”

Bellinzona, morta la 19enne scaricata da un’auto davanti al “San Giovanni”

179
0

Una tragedia si era prefigurata, la tragedia si è consumata. È infatti deceduta al “San Giovanni” di Bellinzona la giovane – 19 anni, nazionalità non nota, domicilio nel Luganese – il cui corpo esanime era stato scaricato da un’auto nel pomeriggio di ieri, domenica 27 novembre, davanti al nosocomio stesso. Senza esito le terapie intensive poste in essere dai sanitari. La notizia della morte della ragazza è stata data da un portavoce della Polcantonale dei Grigioni, dove è stato aperto un “dossier” di indagine: risulta infatti che ad accompagnare la 19enne all’ospedale siano state più persone – quattro, a quanto pare – provenienti dalla zona di Roveredo, e meglio dall’area della diga della Roggiasca dove era stato organizzato un “rave party”. In tale direzione si starebbero muovendo gli inquirenti, potendosi ipotizzare un malore della ragazza nel corso della festa; in assenza di personale che potesse prestare soccorso e di strumenti idonei, ed una volta constatata la gravità delle condizioni in cui la 19enne versava, alcuni tra i partecipanti alla festa avrebbero agito secondo proprio criterio.

I giovani che si trovavano a bordo dell’auto sarebbero già stati individuati. Non è noto invece se le autorità grigionesi, per tramite delle forze dell’ordine, siano intervenute bloccando il “rave party” e identificandone i responsabili. In corso i primi accertamenti di natura tossicologica sul cadavere della 19enne.

Previous articleHockey Nl / Zsc Lions, “week-end” perfetto: atterrato anche lo Zugo
Next articleBaveno (Vco): “vola” sull’asfalto, giovane motociclista in gravi condizioni