Home REGIONI “Lugano pas(s)teggia”, iscrizioni aperte e… chiuse

“Lugano pas(s)teggia”, iscrizioni aperte e… chiuse

Forse c’è chi aveva già lasciato il nome in prenotazione; forse c’è chi teneva il ditino pronto sul tasto per fare “click”. Realtà delle cose: aperte e chiuse nel volgere di pochi giorni le iscrizioni alla sesta edizione di “Lugano pas(s)teggia”, tutto esaurito con ampio anticipo (l’evento è in programma per domenica 15 settembre), 550 posti messi a disposizione e 550 posti “bruciati” come per un concerto da “data zero” in teatro. Invariata la tipologia della manifestazione, che si traduce in una scoperta di luoghi e di sapori lungo percorso disegnato all’uopo (negli scorsi anni i tracciati si svilupparono nel centro cittadino, in Valcolla e sulla sponda sinistra del Cassarate) su opzione quest’anno translacuale. Scelta compiuta dagli organizzatori (gruppo operativo composto da Fabio Schnellmann, Maurizio Maccanelli, Massimiliano Soldati, Angelo Petralli e Thomas Amiconii); partenza dalla città, gita in battello, visita al “Museo doganale” alle Cantine di Gandria, transito sino al sentiero panoramico in frazione Caprino, qui con varie tracce singole al fine di evitare intasamenti lungo il cammino. Caratteristiche del percorso: lunghezza di poco superiore ai 10 chilometri, nessuna asperità, comodo transito pedonale. I tempi: prima partenza alle ore 8.30, con opzioni ogni 15 minuti successivi; alle ore 11.00 il termine ultimo per il ritiro delle sacche da… trasferta in piazza Alessandro Manzoni a Lugano; alle ore 13.50 l’ultima corsa in battello dalla frazione Gandria al “Museo delle dogane”; alle ore 15.00 il primo rientro in battello, dal “Grotto san Rocco” all’imbarcadero centrale di Lugano; alle ore 18.10 l’ultimo rientro.