Home CRONACA Lugano, dal “Gròtt mobil” la concretezza della solidarietà diffusa

Lugano, dal “Gròtt mobil” la concretezza della solidarietà diffusa

“Fondazione Francesco”, “Sport invalidi Lugano-Sil”, “Associazione Alessia”, “Telethon” e “Fondazione Giuliano Bignasca” sono i destinatari delle risorse raccolte a fini benefici, nel corso del 2021, dagli “Amici del Gròtt mobil”, gruppo di volontari che pur nelle ristrettezze date dalla pandemia sono riusciti egualmente a dare consistenza e profondità ad un impegno tra l’altro particolarmente apprezzato sia dai cittadini sia dalle autorità. Punti focali, nel corso del 2021, i pranzi al “Centro Bethlehem” e la “Festa d’autunno”, momenti ricordati domenica scorsa, al “Piccolo vigneto” di Lugano quartiere Albonago, durante il tradizionale pranzo tra i collaboratori – cui è andato il ringraziamento di Samuele Degli Antoni, coordinatore – ed in presenza di Roberto Badaracco (vicesindaco di Lugano) e di Tiziano Galeazzi (titolare del Dicastero consulenza-gestione della Città di Lugano).

Articolo precedente“Max museo”, il regalo di Natale è un’“Annunciazione” fiamminga
Articolo successivo“Fondazione Giuliano Bignasca”, oltre 200’000 franchi in opere concrete