Home SPORT Hockey Sl / L’Ajoie non fa sconti, Rockets demoliti a domicilio

Hockey Sl / L’Ajoie non fa sconti, Rockets demoliti a domicilio

Si sgretola davanti all’armata-Ajoie, che della cadetteria è compagine effettivamente capolista (con oggi, cinque soli incontri disputati e tutte vittorie, tre delle quali nei regolamentari), la rincorsa dei BiascaTicino Rockets che pure, sotto la conduzione di Éric Landry allenatore, rimangono al momento sul lato sinistro della graduatoria nella cadetteria hockeystica. Chiave di lettura del confronto, ben testimoniato dal 2-6 finale: l’azzeramento dei padroni di casa sul fronte offensivo nell’intero primo periodo (da primato negativo i due soli tiri scagliati in direzione della gabbia difesa da Stefan Müller, tra l’altro “ex” di quattro stagioni consecutive più addirittura una presenza ai tempi in cui i vallerani militavano ancora in Prima lega), ed a quel punto gli ospiti erano già in volo sul 3-0; sullo sviluppo, egualmente un dominio a proporzione di due a uno, totali 14 conclusioni contro 28 per un 16-36 che è contabilità da ovvio verdetto di condanna, fatti salvi casi che rimangono nella storia e sconfinano nella leggenda; resta ad ogni modo introvabile a questi livelli un secondo blocco difensivo qual è quello offerto dal capitano Jordane Hauert, bandiera degli alsegaugensi e tra l’altro in firma nei primi due assist, e dal ticinese Giacomo Casserini. Quanto a ciò che si trova là davanti, nemmeno da dirsi: 27 goal prodotti in cinque partite costituiscono testimonianza sufficiente.

In cronaca, sola trascrizione da taccuino: 1.06, Lars Frei, 0-1; 13.25, Devin Muller, 0-2; 17.58, Jonathan Hazen, 0-3; 20.48, Colin Fontana, 1-3 (primo sigillo in tre campionati per il capitano dei Rockets), a cinque-contro-quattro; 28.26, Mathias Joggi, 1-4, a cinque-contro-quattro; 45.52, Marino Misani, 2-4 (prima firma nell’… adultità per l’attaccante di scuola Sankt-Moritz; null’altro sino agli ultimi due giri della lancetta sottile, fuori Viktor Östlund portiere (58.05) ed immediata punizione (58.14, Jonathan Hazen, 2-5); a 19 secondi dall’ultima sirena, rinifitura di Devin Muller per la doppietta personale, 2-6. Unica consolazione, se così vorranno e potranno definirla nello spogliatoio Rockets, l’essere riusciti a limitare Philip-Michael Devos al contributo nella misura di un solo assist.

I risultati – BiascaTicino Rockets-Ajoie 2-6; LaChauxdeFonds-AccademiaZugo 2-3 (al supplementare); Grasshoppers Lions ZurigoKüsnacht-Turgovia 3-0.

La classifica – Turgovia 16 punti; Kloten, LaChauxdeFonds 14; Ajoie, Sierre, BiascaTicino Rocket 13; Olten 11; Grasshoppers Lions ZurigoKüsnacht 10; Langenthal 9; Winterthur, Visp 8; AccademiaZugo 6 (AccademiaZugo 10 partite disputate; Turgovia, LaChauxdeFonds, BiascaTicino Rockets nove; Kloten, Olten otto; Grasshoppers Lions ZurigoKüsnacht, Visp sette; Sierre, Langenthal, Winterthur sei; Ajoie cinque).