Home CRONACA Furti con effrazione, in manette il gruppo degli “agricoli”

Furti con effrazione, in manette il gruppo degli “agricoli”

Non si può dire che non fossero specializzati, al limite del monotematico: la loro attenzione criminale era rivolta infatti a soffiatori, tosaerba, motoseghe e decespugliatori, in sostanza tutto quanto fa giardinaggio. Tre giovani sono finiti in manette nelle scorse ore, come riferiscono fonti di ministero pubblico e Polcantonale, per una serie di furti con scasso perpetrati su suolo cantonale e sempre ai danni di depositi aziendali e rustici, dunque obiettivi relativamente “comodi” stante la disponibilità di numerosi attrezzi per le effrazioni; a carico del gruppetto, con vari livelli di responsabilità, addebiti quali furto aggravato, danneggiamento, ripetuta violazione di domicilio. I soggetti hanno 24, 23 e 21 anni e risultano domiciliati rispettivamente nel Bellinzonese, nel Luganese e nel Locarnese; straniero con passaporto della Bosnia-Erzegovina il 23enne, svizzeri di origine non precisata gli altri elementi. Ingente il controvalore della refurtiva e dei danni riscontrati. Inchiesta nelle mani della procuratrice pubblica Pamela Pedretti.