Home CRONACA Folle gimkana dal Ceneri a Faido: 38enne serbo in manette

Folle gimkana dal Ceneri a Faido: 38enne serbo in manette

Non era nelle condizioni idonee alla guida: si fosse fermato sul primo avviso, okay, sicura la multa e magari sarebbe “saltata” la licenza di guida e magari sarebbe scattato un divieto temporaneo di circolazione su suolo elvetico, ma nessuno avrebbe rischiato la pelle, né lui né – a questo punto, soprattutto – poliziotti e civili terzi. Un 38enne, risultato poi essere cittadino serbo con residenza in Germania, è in manette da stamane e dovrà rispondere di vari addebiti, tra cui l’esposizione della vita altrui a pericolo, avendo seminato il panico – sissignori, non ci è scappato il morto ma seguite la storia e capirete – in una folle gimkana dapprima lungo la A2, direzione nord, e poi su strade ordinarie.

I fatti: in territorio di Monteceneri, intorno alle ore 5.34, la rilevazione di un veicolo in movimento ed il cui conducente stava guidando in modo improprio; agenti della Polcantonale pertanto all’opera, con dispositivo di intercettazione in corrispondenza dell’area di sosta a Moleno; senza esito, qui, i “ripetuti inviti” espressi dai poliziotti all’indirizzo del soggetto che, anziché fermarsi, si è scatenato in fuga con punte da capogiro (i limiti di velocità, questi sconosciuti…) anche nei tratti al momento caratterizzati da cantieri per lavori. Ma sarebbe stata questione di poco tempo, e forse il 38enne di ciò era al corrente, prima che tutte le uscite venissero presidiate e bloccate; improvviso dunque l’abbandono della A2, a seguire il tuffo sulla Cantonale, sicuro obiettivo l’occultamento. Operazione invero non riuscita: infruttuosa, è vero, la ricerca dell’uomo in prossimità dello svincolo di Faido, evidente tuttavia la direzione presa dalla vettura, stavolta in direzione sud. Ancora in territorio comunale di Faido, frazione Lavorgo, l’ultimo colpo di gas prima della fine della corsa.

Auto sotto sequestro, 38enne arrestato; oltre a quanto già detto, l’uomo dovrà rispondere di impedimento di atti dell’autorità, di grave infrazione alla Legge federale sulla circolazione stradale e di guida in stato di inattitudine.