Home CRONACA Filo di nota / C’è il problema. Ed alle Ffs lo scaricano...

Filo di nota / C’è il problema. Ed alle Ffs lo scaricano sull’utente

Vertici Ffs scatenati: in forza dei rischi da Covid-19, ai passeggeri essi intendono imporre l’utilizzo delle mascherine sui treni, o su sezioni di essi; non solo, ma non è da escludersi nemmeno l’ipotesi dell’estensione di un obbligo analogo nell’accesso alle strutture (stazioni, biglietterie, ascensori, banchine). Sono gli stessi vertici Ffs che, di fronte a decine e centinaia e migliaia di contestazioni prodotte e documentate nel corso degli anni, insieme con i responsabili di altre imprese del trasporto pubblico hanno nei fatti negato o sottaciuto o minimizzato qualunque problema di sovraffollamento, di inefficienza, di inadeguatezza del materiale rotabile, di insufficienza della copertura di servizio, persino di capacità della rete. E che, quando si faceva notare che per ogni problema condiviso con altri Paesi – dai ritardi ai vandalismi ai danneggiamenti “in genere” – i vari Andreas Meyer e compagni avrebbero dovuto pretendere adeguato risarcimento da parte di coloro che non sanno custodire un treno, si sono persino rifiutati di prendere in considerazione tale ipotesi. Bilancio: meno offerta, più pretese.