Home CRONACA Eroina sul treno, cane antidroga ci mette il naso: due arresti a...

Eroina sul treno, cane antidroga ci mette il naso: due arresti a Lamone

Chissà se i cani antidroga vengono ricompensati in misura proporzionale all’importanza delle scoperte che fanno; in caso affermativo (il che non è; ma, per un momento almeno, reggeteci il gioco), in Ticino c’è un Wolf o un Lupo o un Rex che sta festeggiando con inviti ad amici e conoscenti, venite tranquilli, offro io e ce n’è per tutti. Per l’appunto grazie al contributo di un naso umido ed assai fine, collaboratori dell’Amministrazione federale dogane individuarono giovedì qualche pacco di eroina su un treno proveniente da nord ed in transito nella zona di Lamone; dagli effetti personali di due persone ecco spuntare la droga, per il peso di tre chilogrammi all’incirca, prezzo in spaccio minuto sull’equivalente di 65’000 franchi considerandosi come area di vendita le piazze del Norditalia dove probabilmente la merce sarebbe dovuta giungere. In manette su intervento di agenti della Polcantonale, e questa è mera conseguenza delle cose, i soggetti nelle cui disponibilità si trovavano gli stupefacenti: trattasi di un 29enne cittadino del Gambia e con residenza in Olanda e di una 20enne cittadina della Repubblica ceca ed abitante in Germania.

Da accertarsi la posizione di una terza persona, da presumersi minorenne se è vero che del caso si sta interessando lo specifico magistrato, che stando alla nota-stampa diramata questo pomeriggio si trovava in compagnia della coppia. Filone di inchiesta nelle mani della procuratrice pubblica Valentina Tuoni, che al 29enne gambiano ed alla 20enne ceca contesta l’infrazione aggravata alla Legge federale sugli stupefacenti.