Home CRONACA Covid-19, serrata-bis sui valichi con l’Italia: ne “saltano” altri cinque

Covid-19, serrata-bis sui valichi con l’Italia: ne “saltano” altri cinque

Un primo giro di chiusure era stato deciso cinque giorni addietro; dalla mezzanotte di oggi, in forza della “situazione straordinaria” dichiarata in sede di Consiglio federale quale azione di contrasto al “Coronavirus”, al gruppo dei valichi minori su cui cala la sbarra si aggiungono altri cinque punti. L’elenco con doppio riferimento svizzero ed italiano: Arogno su Alta Valle Intelvi frazione Lanzo d’Intelvi (Como); Brusino Arsizio su Porto Ceresio (Varese); Vacallo frazione Pizzamiglio su Maslianico (Como); Centovalli frazione Camedo su Re frazione Ponte Ribellasca (Verbano-Cusio-Ossola); Monteggio frazione Fornasette su Luino (Varese). Con il provvedimento precedente era stata decretata la chiusura dei seguenti valichi: Chiasso frazione Pedrinate su Colverde frazione Drezzo (Como); Novazzano frazione Ponte Faloppia su Bizzarone (Como); Novazzano località Marcetto su Bizzarone (Como); Stabio frazione San Pietro su Clivio (Varese); Mendrisio frazione Ligornetto località Cantinetta su Clivio (Varese); Mendrisio frazione Arzo su Saltrio (Varese); Monteggio frazione Ponte Cremenaga su Cremenaga (Varese); Monteggio località Cassinone su Luino (Varese); Gambarogno frazione Indemini su Maccagno con Pino e Veddasca (Varese). Nell’immagine (fonte: gruppo “Vecchia Varese”), il valico tra Brusino Arsizio e Porto Ceresio in tempi non propriamente… recenti.