Home CRONACA Covid-19 in Ticino: altra vittima, più di 3’000 contagi nella terza fase

Covid-19 in Ticino: altra vittima, più di 3’000 contagi nella terza fase

(ULTIMO AGGIORNAMENTO, ORE 16.21) Salgono a 22 nel contesto della terza ondata (punto di cesura: venerdì 5 marzo), ed a 980 in tutto, i decessi in Ticino per effetto della pandemia da Covid-19 secondo conferme che giungono da fonte ufficiale: una vittima in più viene infatti registrata nel transito da ieri all’alba di oggi, contestualmente con l’aumento del numero di degenti (ora sono 89, per effetto di otto ingressi in strutture nosocomiali a fronte di quattro dimissioni); 17 risultano i pazienti ospiti di reparti di terapia intensiva, e 14 di loro vengono trattati con respirazione assistita. Superano quota 3’000 (3’002 a rilevazione effettiva), in presenza di 76 nuovi casi, i contagiati negli ultimi 40 giorni; tutt’altro che entusiasmante la risalita dell’incidenza di positivi (10 per cento) sul totale dei tamponi effettuati e sottoposti a controllo in laboratorio in un solo giorno (riscontro di venerdì 9 aprile); a ieri, 443 le persone in regime di isolamento, 711 quelle in quarantena.

Lentissimo il procedere della campagna vaccinale: a conclusione del ciclo con doppia dose, a cifre di domenica 11 aprile, solo il 7.9 per cento della popolazione; 79’236 le dosi somministrate nel complesso (cioè compresi i soggetti che sino ad ora hanno ricevuto una sola dose). Nessuna comunicazione su nuove quarantene di classe nel mondo scolastico (ciclo obbligatorio e ciclo post-obbligatorio); quadruplo zero (niente altri positivi, niente degenti, niente vittime, niente ricoveri) dal sistema delle residenze per anziani.