Home CRONACA “Coronavirus” in Ticino: ospedali quasi vuoti, ma si vaccina a rilento

“Coronavirus” in Ticino: ospedali quasi vuoti, ma si vaccina a rilento

(ULTIMO AGGIORNAMENTO, ORE 19.39) Cinque degenti in strutture nosocomiali, e di questi quattro in reparti ordinari come dire che uno solo è sotto terapie intensive, costituiscono notizia e messaggio incoraggiante circa l’evolversi della pandemia coronavirale in Ticino. Dal fine-settimana escono anche l’assenza di altri decessi (1’007 in tutto) ed una media di 13 nuovi contagi il giorno sui tre giorni, 39 in effetti (2’431 nel contesto della terza ondata, 36’212 nel complesso). Si conferma il quadruplo zero nel sistema delle 68 residenze per anziani. Altro discorso, invece, per quanto riguarda il procedere della campagna vaccinale: 223’644 sono ora i soggetti a trattamento completo, considerandosi sia quanti hanno ricevuto una doppia somministrazione sia coloro che, in quanto guariti dal “Coronavirus”, hanno avuto accesso una sola volta al servizio; la quota di copertura sale dunque al 63.6 per cento dell’universo degli aventi diritto, come dire che sette persone su 11 hanno aderito mentre quattro restano sull’altro fronte. 458’276 in tutto le dosi somministrate.

Articolo precedenteQuarantene da “Coronavirus”, tre soli blocchi nelle scuole ticinesi
Articolo successivoKiental (Kanton Bern): Wanderer tödlich verunfallt