Home REGIONI Con la “Società ticinese di artiglieria” alla scoperta del “bunker” di Mairano

Con la “Società ticinese di artiglieria” alla scoperta del “bunker” di Mairano

Bella occasione per immergersi nella realtà del “bunker” militare di Mairano, in Comune di Riviera frazione Iragna, sabato 26 settembre fra le ore 11.00 e le ore 16.00. Merito, una volta ancora, dei membri della “Società ticinese di artiglieria”, che ai visitatori proporranno una ricostruzione della storia di questa struttura (nota anche come “A8154”) e del suo funzionamento nel contesto della cosiddetta “Linea Lodrino-Osogna” ovvero “Linea Lona”, costruita fra il 1939 ed il 1943 e sviluppata su 23 fortini di fanteria e di artiglieria oltre che sullo sbarramento anticarro a forma di “V”. Alla postazione “A8154”, su cui era montato un obice da 10.5 centimetri, veniva deputata la protezione dell’accesso alle Alpi da Bellinzona fronte nord; il dispositivo era completato da impianti stradali e ferroviari di minamento, ricoveri e posizioni d’arma lungo la Boggera, nella parete rocciosa sovrastante l’abitato di Osogna. Il sistema difensivo, tra l’altro, venne potenziato dopo la Seconda guerra mondiale, ed in particolare dotato di ricoveri in calcestruzzo prefabbricato.