Home POLITICA Colpo di stiletto / Ama Norman Gobbi. Ma di ciò non resta...

Colpo di stiletto / Ama Norman Gobbi. Ma di ciò non resta traccia

Solo poche ore sono durate le scritte in vernici “spray” dai colori rosso e blu sull’esterno di Palazzo Marcacci a Locarno, dove nottetempo una mano ignota (ma siamo poi sicuri che l’autore sia proprio ignoto, o magari per orientarsi basterebbe un giro di ricognizione via “Facebook”?) aveva lasciato segni tangibili all’attenzione di Norman Gobbi consigliere di Stato, in verità non a scopo denigratorio ma con manifesto trasporto. La mano vendicatrice della restaurazione giunse infatti ieri a ripulire muri e serramenti, restituendo l’antico edificio all’antico splendore e cancellando sia i messaggi sia i cuoricini disseminati all’intorno. Chi combinò il guaio sa che tal gesto non rimarrà impunito, e per di più su di lui si è già abbattuta la nemesi di Franco I e Franco IV, quelli di “Ho scritto “T’amo” sulla sabbia”. Pazienza: i veri sentimenti sono quelli che rimangono incisi sul cuore…