Home ECONOMIA Il prodigio delle cinque cifre: lo “Swiss market index” sfonda quota 10’000

Il prodigio delle cinque cifre: lo “Swiss market index” sfonda quota 10’000

(ULTIMO AGGIORNAMENTO, ORE 21.57) Dopo essere stato appesantito in avvio dai finanziari (“Ubs group Ag” e “Credit Suisse group Ag” in perdita superiore alla figura intera) e dal lusso, “Swiss market index” al rilancio sino ad infrangere un primato dopo l’altro ed a superare la soglia psicologica tra le quattro e le cinque cifre, con picco sui 10’011.39 punti delle ore 16.48 e chiusura a quota 9’988.55 (più 1.39 per cento). “Sika group Ag” (più 2.58 per cento) al vertice; nessun valore in cifra rossa; “Swisscom Ag” (più 0.38) sulla coda. Fuori dal listino principale, massicci incrementi sui “penny stock”; movimenti significativi attorno al titolo “Kardex Ag”, reduce da “rally” impressionante (più 72 per cento dall’inizio dell’anno, con effettivo ritorno in prossimità dei massimi fatti registrare nell’agosto 2018, ed ora in riduzione per prese di beneficio). Dalle altre piazze primarie in Europa: Dax-30 a Francoforte, più 2.03 per cento; Ftse-Mib a Milano, più 2.46; Ftse-100 a Londra, più 1.17. Pieno slancio anche a New York, con progressi fra lo 0.98 e l’1.35 per cento sugli indici di riferimento. In discesa sotto i 112.0 centesimi di franco il cambio per un euro.