Home CONFINE Sterline a pacchi nel detersivo, angloalbanese nei guai in frontiera

Sterline a pacchi nel detersivo, angloalbanese nei guai in frontiera

Non frequentissimo, nemmeno per una dogana dell’împortanza di Chiasso-Brogeda, il transito di veicoli “ordinari” nei quali il conducente albanese con passaporto inglese stia trasportando detersivo ed altri prodotti per la pulizia; e, difatti, i fustini servivano ad altro. Ad occultare banconote, nel caso di specie qualcosa come 38’400 sterline che fanno 48’000 franchi all’incirca, come hanno constatato nelle scorse ore alcuni effettivi della Guardia italiana di finanza una volta fermato l’uomo ed il suo carico nascosto in pacchetti. L’angloalbanese se l’è cavata con una segnalazione destinata agli archivi e, per quanto concerne il fatto in sé, secondo la modalità della cosiddetta “oblazione immediata”, consistente nel versamento di una cifra pari al 15 per cento della somma oltre i 10’000 euro in libero porto: in sostanza, l’equivalente di 6’000 franchi circa.

Articolo precedente“Jazz cat club”, di scena il “rhythm’n’blues” di Shayna Steele
Articolo successivoKanton Zürich: 7’500 Kilogramm Waffen zur Vernichtung abgegeben