Home ECONOMIA Microreazione nervosa nelle Borse europee. New York stenta ancora

Microreazione nervosa nelle Borse europee. New York stenta ancora

(ULTIMO AGGIORNAMENTO, ORE 19.15) Da intendersi “in primis” quale reazione nervosa, e dunque come canonico rimbalzo dopo una giornata disastrosa, il marginalissimo recupero riscontrato oggi sul listino primario della Borsa di Zurigo, recupero grazie al quale lo “Swiss market index” si è riportato su quota 11’541.72 punti con progresso commisurato allo 0.85 per cento. “Geberit Ag” (più 3.25 per cento) capofila; “Holcim limited” (più 2.18) e “Swiss Re Ag” (più 2.41) sulla scia; significativamente sotto la linea solo “Alcon incorporated” (meno 1.51). Nell’allargato, difficoltà improvvise per “Zur Rose group Ag” (meno 15.82 per cento) stante l’improvviso allontanamento dell’orizzonte temporale circa l’introduzione della ricetta elettronica, in Germania, per la vendita di farmaci; in reazione “Interroll group Ag” (più 3.08), elevatissima la volatilità anche su quantità modeste. Dalle altre piazze europee: Dax-40 a Francoforte, più 1.15 per cento; Ftse-Mib a Milano, più 1.04; Ftse-100 a Londra, più 0.37; Cac-40 a Parigi, più 0.51; Ibex-35 a Madrid, parità. Incerta New York, con oscillazioni nell’ordine della mezza figura nell’uno e nell’altro senso secondo gli indici di riferimento. Cambi: 104.86 centesimi di franco per un euro, 99.58 centesimi di franco per un dollaro Usa; in risalita a 31’354.29 franchi per unità il controvalore teorico del bitcoin.

Articolo precedenteNach der Geldübergabe klickten die Handschellen: Pole und Ungarin festgenommen
Articolo successivoCovid-19 in Ticino, meno nuovi contagi ma non calano i ricoveri