Home SVIZZERA Presidente ticinese, fotografo idem: per il 2022 un Governo federale… stazionario

Presidente ticinese, fotografo idem: per il 2022 un Governo federale… stazionario

0

Una cartina della rete ferroviaria e delle grandi linee lungo le quali i treni attraversano la Svizzera, linee che uniscono anche i consiglieri federali, collocati sulla cartina stessa nel loro luogo di origine: tale il tema della foto ufficiale del Consiglio federale per il 2022, soggetto ideato dal ticinese Ignazio Cassis neopresidente della Confederazione e realizzato da una mano ticinese, al secolo il fotografo Stefano Spinelli da Tresa frazione Ponte Tresa. Negli intenti di Ignazio Cassis, nell’identità dell’immagine sono da ravvisarsi legami, coesione e pluralità in mare di colore (rosa) che dovrebbe invitarci alla speranza “in questi tempi cupi” (cit. dalla nota-stampa). Un paio di curiosità: per effetto di prospettiva, consiglieri federali e cancelliere della Confederazione si trovano a formare una sorta di “L”; fuori quadro, ma nell’immagine, è inserito un orologio Ffs con le lancette sulle ore 6 (o 18), 48 minuti e 22 secondi, forse con richiamo all’anno della nascita dello Stato federale (1848) ed all’anno che verrà (22). Per inciso: chi voglia una copia cartacea della foto (sono disponibili 50’000 copie) può prenotarsi sul sito InterNet www.admin.ch o scaricarla da lì in forma elettronica.

Previous article“Radar”, senza drammi il primo assaggio del 2022. Ma niente illusioni
Next articleFaido, auto come una pallina da flipper: due giovani in ospedale