Home CRONACA “Radar”, senza drammi il primo assaggio del 2022. Ma niente illusioni

“Radar”, senza drammi il primo assaggio del 2022. Ma niente illusioni

0

Nuovo anno all’insegna di una relativa tranquillità sul fronte dei controlli-“radar” lungo le strade del Ticino. Dacché tale tranquillità prefigurasi essere di breve durata, non è il caso di incorrere nelle ire dell’occhio elettronico e dunque invitansi i vetturali, tra lunedì 3 e domenica 9 gennaio, a prestare attenzione particolare quand’essi transitino nelle seguenti località: per il Distretto di Riviera, Biasca, Cresciano ed Osogna; per il Distretto di Bellinzona, Cadenazzo; per il Distretto di Locarno, Porto Ronco, Ascona, Losone e Magadino; per il Distretto di Lugano, Maroggia, Melano, Gandria, Molinazzo di Monteggio, Ponte Tresa e Caslano; per il Distretto di Mendrisio, Novazzano. Sconsigliabile infine il piede pesante a Gentilino ed a Coldrerio, in presenza di pachidermici ma solitamente non visibilissimi apparecchi semistazionari.

Previous articleSan Silvestro covidiano a Lugano, non si salva neanche il concerto dell’Osi
Next articlePresidente ticinese, fotografo idem: per il 2022 un Governo federale… stazionario