Home SPETTACOLI Musica “proibita”, tre compositori sotto la lente dell’Osi

Musica “proibita”, tre compositori sotto la lente dell’Osi

Tre compositori le cui opere furono oggetto di scherno e di censura durante il periodo nazista, ed anzi bersaglio principe della campagna contro la cosiddetta “arte degenerata”, al centro del concerto di giovedì 11 novembre, “Lac” di Lugano la sede, con l’“Orchestra della Svizzera italiana” che nella circostanza sara diretta da Robert Trevino. La proposta: “Verklärte Nacht” da Arnold Schönberg, “Kammersymphonie” da Franz Schreker, “Sinfonia numero 5 in re maggiore opera 107” nota come “La riforma”. Inizio ore 20.30, diretta sulla Retedue Rsi. Nella foto, Robert Trevino.

Articolo precedenteLugano, a “Jazz in Bess” un duo dall’eleganza fatta musica
Articolo successivoBorse sul «Chi vive», Zurigo spunta un utile. New York incerta, bitcoin volante