Home CRONACA Il caso / Lattine lanciate nel recinto delle mucche. Imbecille cercasi

Il caso / Lattine lanciate nel recinto delle mucche. Imbecille cercasi

Turista (come si spera di poter credere) o indigeno (come non si crede perché non si vuol credere, ma…) che sia, è un imbecille ed un criminale il tizio che, presumibilmente nella notte tra ieri ed oggi o stamane sul presto, o comunque sia in un momento nel quale nessuno poteva scorgerlo, si divertì a lanciare varie lattine (vuote) di birra su un prato in cui alberga e vive e si nutre una mandria di vacche scozzesi. Fatti riscontrati di fresco a breve distanza dal centro funerario di Riazzino, e dunque sotto amministrazione pubblica locarnese, in terreno di privati che dedicano cure assidue e continue agli animali. Gli è che, oltre all’inciviltà attestata dalla dispersione di materiali ferrosi, si è in presenza di un potenziale rischio per la salute della mandria stessa: non rari, in cronaca, i casi di ingestione di pezzi metallici (le lattine in ispecie) da parte di bovini che, di conseguenza, muoiono dopo lunga agonia. Ma i nani mentali, a questo, nemmeno arrivano. Nella composizione fotografica ManBer-“Giornale del Ticino”, la situazione riscontrata nel tardo pomeriggio di oggi sul terreno a Riazzino; altre immagini sulla nostra pagina “Facebook”.