Home CRONACA Finto allarme sanitario, a successo l’esercitazione congiunta

Finto allarme sanitario, a successo l’esercitazione congiunta

Effettivi di Polcantonale, Protezione civile, servizi di ambulanza, servizi tecnici, Ufficio veterinario cantonale ed Ufficio gestione rischi ambientali-suolo impegnati nell’arco di tre giorni, ovvero tra lunedì 29 e mercoledì 31 luglio, nell’esercitazione congiunta su scenario di un duplice allarme sanitario in contesto proprio del settore primario, ovvero con simulazione di due àmbiti (a Mezzovico-Vira frazione Mezzovico ed a Torricella-Taverne frazione Torricella) in cui si fosse diffusa l’afta epizootica tra i bovini. Due pertanto gli Stati maggiori degli enti di primo intervento, ciascuno dei quali completato con elementi degli enti-“partner” nella zona di pericolo, più uno Stato maggiore regionale di condotta fissato al “Centro istruzione Protezione civile” in Monteceneri quartiere Rivera e sotto coordinamento dei vertici della Polcantonale. La “tre giorni” sul campo era stata preceduta da un lavoro di preparazione sviluppato nell’arco di più mesi, dovendosi da un lato allestire “ad hoc” i due scenari e dall’altro individuare e formare i figuranti compartecipi dell’esercitazione. Soddisfatto Federico Chiesa, responsabile della “tre giorni”, per i risultati raggiunti; una seconda e più approfondita valutazione avrà luogo nelle prossime settimane, con eventuale introduzione di correttivi al fine di migliorare l’efficacia degli interventi sul terreno e della condotta in situazioni particolari. Nella foto, un momento dell’esercitazione; altre immagini sulla nostra pagina “Facebook”.