Home CRONACA Covid-19 in Ticino, tragica statistica: vittima numero 600 nella seconda ondata

Covid-19 in Ticino, tragica statistica: vittima numero 600 nella seconda ondata

(ULTIMO AGGIORNAMENTO, ORE 21.20) Dopo una tregua durata per quasi 72 ore, una vittima – ed è la 600.a nella seconda ondata della pandemia covidiana, ovvero la 950.o in 11 mesi, considerandosi sempre giovedì 12 marzo come “terminus a quo” nella compilazione delle statistiche – si aggiunge al tragico elenco compilato per quanto riguarda il Canton Ticino. Il “Coronavirus” non cede, il “Coronavirus” resta presenza quotidiana; a numeri che su altri versanti si riducono e si contraggono, certo, ma senza che da ciò venga certezza sulle modalità e sui tempi di uscita. Alle cifre: un solo nuovo ricovero in strutture nosocomiali, a fronte di 13 fogli di dimissioni, e quindi restano 78 i degenti nei vari ospedali; tra questi, purtroppo, ancora 15 i pazienti sottoposti a cure intense. Registrati 27 altri contagiati; i casi cumulati di positività risultano ora essere 27’332, di cui quasi 24’000 solo dalla fine dell’estate. Su valori risalenti a quattro giorni addietro, sempre al sei per cento la quota dei positivi sul totale dei tamponi (836 nel periodo determinato) effettuati e sottoposti a verifica in sede di laboratorio; di ieri il riscontro della presenza di 363 soggetti in isolamento e di 596 soggetti in quarantena.