Home CRONACA Corsi “Lingue e sport”, progetti estivi nonostante le difficoltà

Corsi “Lingue e sport”, progetti estivi nonostante le difficoltà

È un momento in cui si è tenuti a guardare al presente, ma è anche un tempo nel quale si deve aver fiducia nel domani. Lo fanno capire dai vertici della “Fondazione lingue e sport”, sotto la cui egida – e nel 40.o anniversario dall’avvio dell’attività – viene proposto un ampio ciclo di corsi estivi (mesi di luglio ed agosto); collaudata la formula, studio e ripasso delle materie scolastiche in mattinata, svolgimento di attività sportive sul territorio cantonale (e qui anche l’opportunità di andare alla scoperta di luoghi ed aspetti culturali) nel pomeriggio, sempre sotto la conduzione di figure formate professionalmente. Per gli allievi delle elementari, corsi settimanali con facoltà di scelta fra 15 località (Acquarossa, Bellinzona, Biasca, Cadro, Chiasso, Comano, Giubiasco, Faido, Losone, Melano, Olivone, Ponte Capriasca, Taverne, Tenero e Sessa; a Bellinzona, inoltre, i corsi “Luglio bimbi”, riservati ai frequentanti l’ultimo anno di scuola dell’infanzia); per gli studenti delle medie, corsi di due settimane consecutive con o senza pernottamento e sedi a Bellinzona (libertà di scelta di due discipline sportive fra le 15 proposte), Mendrisio, Olivone e Carì. Non mancheranno – e qui l’apporto diretto dei membri dell’ “Alleanza patriziale ticinese-Alpa” – giornate con “focus” sulla valorizzazione delle realtà ticinesi. Aspetto non trascurabile: i corsi “Lingue e sport” godono di sostegno finanziario indiretto nella maggior parte degli enti comunali, cui i genitori o i tutori dei ragazzi possono pertanto rivolgersi al fine di ottenere un contributo. Per riferimento: “e-mail” all’indirizzo corsi@linguesport.ch.