Home SPORT Calcio Dna / Berna terra ingrata, Lugano alla prima sconfitta

Calcio Dna / Berna terra ingrata, Lugano alla prima sconfitta

Porta zero punti e zero indicazioni positive, al Lugano, la trasferta (prima sconfitta stagionale nel calcio di “élite”) sul campo dello Youngboys che campione è e campione intende rimanere, rinnovando semmai la sfida con il Basilea. Jean-Pierre Nsame (15.o e 60.o) il giustiziere dei bianconeri in un 2-0 meritato, non foss’altro che per la sostanziale incapacità degli ospiti di inquadrare la porta difesa da David van Ballmoos come indica una statistica feroce nella sua elementarità: otto conclusioni, un solo tiro (parato) nello specchio della porta avversaria, cinque occasioni passate a distanza relativa ma con coefficiente di pericolo oggettivamente basso, quattro calci d’angolo dai quali nulla di brillante è uscito. Morale, fra il Lugano e lo Youngboys corre ancora qualche differenza, per il momento; e di quelle che non si rimediano con il rientro degli infortunati, per dire. Gli altri risultati: Sion-Zurigo 3-1; Thun-Basilea 2-3; NeuchâtelXamaxSerrières-San Gallo 1-1; Servette-Lucerna 1-0. La classifica: Youngboys 7 punti; Basilea 6; Servette 5; Lugano, Lucerna, Sion, San Gallo 4; Thun, NeuchâtelXamaxSerrières 2; Zurigo 1.