Home CRONACA Bellinzona: seduti ad un caffè, in otto si contagiano tra di sé

Bellinzona: seduti ad un caffè, in otto si contagiano tra di sé

Andavano per bar, da amici o almeno da conoscenti, Tizio con Caio e Sempronio con Luigi e poi Luigi con Tizio e Caio con Giovanni che tuttavia è in relazione stretta con Luigi; ed insomma, pur con tutte le precauzioni che si impongono, il loro “giro” si è trasformato in focolaio. Otto persone, nel novero dei contagiati ticinesi da “Coronavirus”, sono state rilevate come nucleo (a ciclo chiuso, gente seduta allo stesso tavolo qui e seduta allo stesso tavolo là) in cui si è trasmessa l’infezione nell’area del Bellinzonese: a renderlo noto i vertici del Dipartimento cantonale sanità-socialità sull’evidenza di indicazioni raccolte grazie al servizio di tracciamento dei contatti. Le altre persone trovatesi in prossimità con gli otto contagiati sono state avvertite e poste in quarantena; dal momento tuttavia che per la somministrazione di bevande e/o alimenti, negli esercizi pubblici, è al momento consentito il solo servizio al tavolo, e stanti le distanze imposte e rispettate per quanto riguarda la collocazione dei tavoli stessi, in questo specifico caso non hanno luogo né ricerca attiva né messa in quarantena di altri clienti dei medesimi locali pubblici.