Home CULTURA “Max museo”, Susanne Bieri alla guida del Comitato scientifico

“Max museo”, Susanne Bieri alla guida del Comitato scientifico

Cambio al vertice del Comitato scientifico del “Max museo” in Chiasso: in subentro allo storico Carsten Juhl, da Copenaghen, per 10 anni in ruolo di referente primo e che lascia per raggiunti limiti di età (74 quelli anagrafici), eletta Susanne Bieri, bernese, sino ad ora vicepresidente. Susanne Bieri, 60 anni, storica dell’arte e dal 1995 direttrice del “Gabinetto stampe-collezioni speciali-archivio federale dei monumenti storici” alla “Biblioteca nazionale svizzera”, entra in carica con effetto immediato; pur se dal suo domicilio in Danimarca, Carsten Juhl rimarrà vicino al “Max museo” in qualità di presidente onorario. Nel ruolo di vicepresidente è stato nominato Luigi Sansone, critico d’arte contemporanea, curatore di varie esposizioni internazionali. Del Comitato scientifico fanno inoltre parte Gabriella Belli (direttrice della “Fondazione musei civici” in Venezia, già direttrice del “Museo arte moderna-contemporanea” di Trento e Rovereto), Francesco Casetti (docente alla “Yale university” a New Haven), Francesco Paolo Campione (direttore del “Museo delle culture” in Lugano), Marco Fagioli (studioso di critica d’arte, già docente all’UnInsubria in Varese-Como), Pierluigi Cerri (curatore di mostre e “graphic designer”) e Nicoletta Ossanna Cavadini (direttrice del “Max museo”). In immagine, Susanne Bieri.