Home CULTURA “Swiss architectural award”, a Mendrisio l’atto finale della settima edizione

“Swiss architectural award”, a Mendrisio l’atto finale della settima edizione

Era il 2007 quando Stéphanie Bru ed Alexandre Theriot scelsero di unirsi professionalmente e di dare vita allo studio “Bruther” in quel di Parigi; per singolare coincidenza, proprio nel 2007 fu istituito lo “Swiss architectural award” che, come da recente annuncio, per l’edizione 2019-2020 viene attribuito allo stesso studio “Bruther”. Il riconoscimento, alla settima edizione e per la prima volta promosso sotto egida della “Fondazione Teatro dell’architettura” in Mendrisio, ha valenza nazionale in quanto sostenuto dai vertici delle tre scuole svizzere di architettura, vale a dire “Accademia di architettura-Usi”, “Poli” di Losanna e “Poli” di Zurigo; la consegna dell’assegno da 100’000 franchi avrà luogo in data da stabilirsi, ma di massima durante la primavera 2021, all’auditorio del “Teatro dell’architettura” in Mendrisio, contestualmente all’inaugurazione della mostra dei lavori partecipanti al concorso. In immagine, Stéphanie Bru.