Home CRONACA Ritorna l’incubo-rapine in frontiera: colpo a Novazzano, ferita una donna

Ritorna l’incubo-rapine in frontiera: colpo a Novazzano, ferita una donna

(ULTIMO AGGIORNAMENTO, ORE 20.10) L’addetta alla cassa della stazione di servizio “Eni-Piccadilly” in via Marcetto a Novazzano ha subito lesioni, per buona sorte dell’apparente entità non grave, nel contesto della rapina perpetrata questa sera ai danni del punto-vendita, poche decine di metri al di qua della frontiera con Ronago (provincia di Como). In fuga il malvivente che poco prima delle ore 19.00 aveva fatto irruzione nel negozio annesso alle pompe di benzina e, spianando un’arma da fuoco a canna corta, ha puntato direttamente sulla donna minacciandola e spintonandola al fine di farsi consegnare il denaro; l’esfiltrazione a bordo di un’auto in direzione Italia. Per le ricerche si sono attivati effettivi di Polcantonale, Guardie di confine e colleghi d’oltrefrontiera. Del criminale, che si sarebbe espresso in lingua italiana senza particolari inflessioni, sono noti pochi elementi utili all’identificazione: altezza 160-165 centimetri, cappellino, abiti scuri. In corso di accertamento le condizioni di salute della commessa. Consueta richiesta di collaborazione ai cittadini da parte delle autorità inquirenti.

Articolo precedenteYverdon: Lastwagen kracht in Auto, drei Personen tot
Articolo successivoLenzerheide: 61-jähriger Fussgänger von Autofahrer (90) angefahren