Home CRONACA Niente da fare: “EspoVerbano.ch” 2020 diventa un… buco nero

Niente da fare: “EspoVerbano.ch” 2020 diventa un… buco nero

Venerdì 20 marzo: si conferma con fiducia, stessa sede, stesse date previste ovvero fra mercoledì 11 e domenica 15 novembre. Venerdì 19 giugno: saremo una forza propulsiva per mettere in gioco l’economia locale. Domenica 26 luglio: porteremo l’evento al massimo grado possibile di prossimità a ciò che si considera essere normale. Ora, e purtroppo, la resa: troppe le “criticità” rispetto a quel che si desidera e che l’ospite ha diritto di offrire o di ricevere. Ad onta delle ambizioni espresse e dell’impegno manifestato, si ferma per quest’anno la macchina organizzativa dell’evento “EspoVerbano.ch” in quel di Locarno, e per motivi sui quali non serve nemmeno che siano spese troppe parole: da una parte la probabile rarefazione dei visitatori (15’000 circa quelli rilevati all’edizione 2019, settima in ordine di tempo), dall’altra l’oggettiva difficoltà nel reperimento di espositori, e questo al di là delle agevolazioni economiche via via offerte; nel complesso, anche i problemi tecnici per garantire relazioni e distanziamento sociale ad un tempo fra esterno ed interno al “Palexpo-Fevi”. Esito: nulla per quest’anno, rinvio al prossimo anno (da mercoledì 10 a domenica 14 novembre), rimborso integrale a quanti abbiano già pagato, e garanzia di sconto pari al cinque per cento sul costo di partecipazione a quanti prenotino per l’“EspoVerbano.ch” del 2021.