Home CRONACA Lugano: idrocarburi nel Ceresio, secondo “round” e causa scoperta

Lugano: idrocarburi nel Ceresio, secondo “round” e causa scoperta

E, alla fin dei conti, a causare il problema era stata proprio una barca. Nemmeno in movimento, tra l’altro, e nemmeno alla fonda: sta lì, il natante, ormeggiato ad un pontile poco distante dal luogo in cui era stato riscontrato l’inquinamento. Giunge dunque a soluzione il mistero sull’origine della chiazza oleosa per il cui recupero, nel tratto del Ceresio antistante il “Lac” di Lugano, si erano dovuti muovere effettivi dei Pompieri di Lugano, dapprima con il lancio di barriere di contenimento e poi con interventi per assorbire gli idrocarburi; operazione ripetuta anche stamane, sulla scorta dell’evidenziarsi di un’altra macchia più o meno dalle stesse dimensioni della precedente e sempre nella stessa zona; in ultimo, l’identificazione dell’origine e l’avvio delle procedure d’uso in simili situazioni. Unica notizia consolante: non vi è stato sversamento da canali di scolo visibili o occulti.

Articolo precedenteCalcio Dnb / Ripartenza sottotono, pari e patta nella sfida… Slow
Articolo successivoSanta Messa vescovile del Primo agosto, si riparte da Lugano