Home SPORT Hockey Sl / Reto Schmutz abbatte il Kloten: Ajoie avanti nella serie

Hockey Sl / Reto Schmutz abbatte il Kloten: Ajoie avanti nella serie

Si ribalta l’inerzia nel ciclo finale del “play-off” per l’hockey cadetto, ed è uno svizzero – non uno fra gli invero nobilissimi stranieri in sfîda – a spezzare gli equilibri manifestatisi nei quattro turni precedenti con due vittorie casalinghe del Kloten e due vittorie casalinghe dell’Ajoie: Reto Schmutz, sole 36 partite di massima serie con la maglia del Rappi ed un solo punto (di firma propria) in tale contesto ma a 500 presenze e con produttività costante in 13 campionati della seconda serie, diventa eroe da impresa omerica, apre e chiude con la tripletta che vale un disco in bacheca e provoca un clangore da lamiere schiantate nella gioiosa macchina da guerra degli zurighesi. 4-2, sta scritto; e 3-2 per l’Ajoie dice ora il profilo di una sfida affrontata con il coltello tra i denti proprio dai giurassiani, restando sullo sfondo l’irritazione per presunti contatti tra i propri due stranieri e la dirigenza del Kloten, su azione di quest’ultima et cetera et cetera.

Cronaca. 14 secondi, nell’ultimo giro di lancette del primo periodo, producono il “break” inatteso: dapprima Reto Schmutz finalizza una superiorità numerica con il 13.o goal personale nel “play-off” (19.26), poi Jordane Hauert gestisce e Lars Frei va secco al raddoppio (19.40) incrinando l’autostima di Dominic Nyffeler titolare davanti alla gabbia degli zurighesi. E quando Reto Schmutz va a chiudere un altro “power-play” con gli stessi coautori della prima rete, avvalendosi cioè della collaborazione di Philip-Michaël Devos in celebrazione del suo 31.o compleanno e di Daniel Eigenamnn, il dramma del Kloten sembra compiuto così come in effetti si compirà: minuto 34.22, tabellone sullo 0-3, cercasi il gufo fra i 50 spettatori “autorizzati”. Ma la reazione arriva, dal secondo blocco: prima dell’ultima pausa (38.31) con Andri Spiller, in avvio di ultima frazione con Dario Meyer (44.03) già a tabellino sul goal precedente, Niki Altorfer in doppio assist. Cronometro tuttavia nemico; sesto uomo di movimento in pista già al 57.28, Ajoie in resistenza con le poche forze residue, Philip-Michaël Devos – sì, proprio il faro offensivo, a questo punto 104 punti all’attivo in 60 partite ed un pezzo – a spendere un fallo con 36 secondi ancora da giocarsi. Kloten da assedio, e la punizione è dietro all’angolo: in “shorthanded”, al 59.44, esulta ancora Reto Schmutz.

Resa degli zurighesi, 2-4; si va al sesto confronto, fra 48 ore, in quel di Porrentruy. Con quale diverso spirito, nelle due squadre, nemmeno si sta a raccontare.